Tu sei qui

Decreto 94 / 2014

Versione stampabileVersione PDF
Pubblicato in data: 
Mercoledì, 20 Agosto, 2014
Oggetto: 
Modalità organizzative della Banca Regionale di Sangue da Cordone Ombelicale (SCO) e della Rete dei Centri di Raccolta.
Sintesi: 
Con questo Decreto sono approvate le modalità organizzative della Banca SCO (Sangue da Cordone Ombelicale) e della Rete dei Centri di Raccolta SCO e sono stati definiti i rapporti convenzionali ed economici che intercorrono tra la Banca e le strutture delle aziende sanitarie regionali ed extra-regionali ad essa collegate. 
Con il Decreto del Commissario ad Acta n. 96 del 28 novembre 2013 recante "Organizzazione e funzioni della rete regionale dei servizi trasfusionali" la Banca SCO è stata prevista quale articolazione organizzativa dell'Istituto Regionale delle cellule e dei tessuti emopoietici, individuato presso la ASL di Pescara. 
 
Il Decreto n. 94/2014 precisa che le attività affidate alla Banca SCO ed ai Centri di Raccolta SCO sono effettuate ai sensi dell'art. 1 del Decreto Ministeriale del 18/11/2009 recante "Istituzione di una rete nazionale di banche per la conservazione del sangue di cordone ombelicale" e del Decreto del Commissario ad Acta n. 96 del 28 novembre 2013 recante "Organizzazione e funzioni della rete regionale dei servizi trasfusionali" e che i Punti di Nascita attualmente attivi ed operanti nell'ambito della Rete Regionale dei Centri di Raccolta SCO sono ubicati nei PP.00. di Pescara, L'Aquila, Lanciano, Vasto, Teramo, Avezzano, Penne, fatte salve le successive determinazioni che saranno assunte dalla Regione Abruzzo in merito alla riorganizzazione dei Punti Nascita. Entro 90 giorni dalla pubblicazione del Decreto sul B.U.R.A.  le Aziende Sanitarie della Regione  sono tenute a stipulare apposite convenzioni con la ASL di Pescara per la raccolta del sangue da cordone ombelicale e alla gestione dei Centri di Raccolta SCO sulla base dello schema tipo di convenzione; entro 90 giorni dalla pubblicazione del decreto sul B.U.R.A. , la ASL di Pescara  è tenuta a stipulare una convenzione con la ASL di L'Aquila per le attività svolte dal Centro Regionale di Tipizzazione Tissutale relativamente alla tipizzazione del sistema HLA delle unità SCO, ai fini dell'inserimento nel registro nazionale IBMDR; la ASL di Pescara, potrà stipulare con aziende sanitarie extraregionali apposite convenzioni per l'approvvigionamento, il controllo, la lavorazione, la conservazione, lo stoccaggio e la distribuzione di cellule staminali da cordone ombelicale.