Tu sei qui

A Lanciano arriva l'osservazione multidisciplinare

Versione stampabileVersione PDF
Giovedì, 5 Maggio, 2016

Saranno attivati a breve, all'ospedale di Lanciano, nove posti letto di "Osservazione multisciplinare" del Pronto soccorso. I lavori saranno ultimati a metà  mese e, subito dopo, si passerà alla  fase della sistemazione degli arredi, tra cui quattro letti tecnici monitorizzati, letti e poltrone di degenza, armadietti, tavoli e sedie. Le suppellettili saranno reperite in diverse strutture aziendali dove risultano inutilizzate, una scelta in linea con i principi di economicità ed efficienza che regolano la gestione delle Aziende sanitarie e impongono l'uso corretto delle risorse. La nuova unità è stata realizzata nell'ex repartino della Chirurgia, su una superficie di 220 metri quadrati, suddivisa in sette locali tra ambulatori e stanze di degenza. Gli ambienti sono stati completamente trasformati, attraverso lavori di ristrutturazione e adeguamento eseguiti a tempo di record, se si pensa che sono stati affidati a fine febbraio 2016 alle ditta A.B.P. Nocivelli ler la parte impiantistica e a Eurorestauri per quella edile. Costo complessivo 260 mila euro, a cui la Asl Lanciano Vasto Chieti ha fatto fronte con fondi di bilancio propri. «Ci prepariamo a svolgere degnamente il ruolo di ospedale di primo livello - sottolinea il direttore del Pronto soccorso e del Dipartimento Emergenza-Urgenza della Asl, Antonio Caporrella - per un'efficace azione di filtro dei ricoveri e una gestione del paziente improntata all'appropriatezza. Potremo fare di più e meglio con il potenziamento dell'Osservazione breve, ottenuta grazie a una precisa volontà dell'assessore regionale alla Programmazione sanitaria, Silvio Paolucci, il quale ha disegnato per questo territorio una rete di assistenza capillare e più rispondente alle necessità di salute dei nostri cittadini».

Responsabile pubblicazione: