Tu sei qui

Giornata Autismo: le iniziative della Asl Pescara

Versione stampabileVersione PDF
Martedì, 29 Marzo, 2016

In occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, fissata per il 2 aprile prossimo, l’unità operativa complessa di Neuropsichiatria Infantile della Asl di Pescara sarà coinvolta in numerose iniziative, volte a fornire una maggiore conoscenza della condizione autistica ed una migliore risposta assistenziale sociosanitaria. Il primo aprile, durante la manifestazione “Ora mi vedi”, che si terrà a Celano, organizzata dall’Ufficio Scolastico Regionale, verrà presentato il volume scritto dal dottor Renato Cerbo, Direttore dell’Uoc di Neuropsichiatria Infantile della Asl di Pescara, “Il paese della realtà elastica. Tanti modi di relazionarsi con i ragazzi con spettro autistico”. Il 2 aprile, dalle ore 9.30 alle ore 12.30, al municipio di Montesilvano, si svolgerà l’evento culturale “L’orizzonte è uguale per tutti”. Il 5 aprile, dalle ore 8.30 alle ore 18.00, si terrà al Centro Adriatico - Fondazione Paolo VI (in via Papa Giovanni XXIII 55 a Pescara), il convegno “L’intervento precoce nei disturbi dello Spettro Autistico: esperienze e nuove prospettive”, in cui interverranno i massimi esperti nazionali e dove verranno presentate le Linee guida per insegnanti ed educatori. Il 9 aprile, alle ore 21.00, presso il Teatro Massimo a Pescara, si svolgerà il Concerto di Danilo Rea con l’Orchestra femminile del Mediterraneo e l’Orchestra Dean Martin, dirette da Antonella De Angelis. In occasione di tutte le iniziative il dottor Renato Cerbo illustrerà il progetto “Istituzione del Centro di Riferimento per i Disturbi del Neurosviluppo”, approvato dal Ministero della Salute e deliberato dalla ASL di Pescara, per l’assistenza di bambini affetti da Disturbi del Neurosviluppo. Il Centro di Riferimento per i Disturbi del Neurosviluppo è destinato ai minori di età compresa tra 0-7 anni, con l’obiettivo primario della diagnosi precoce dei Disturbi intellettivi, dello spettro autistico, della coordinazione motoria, del linguaggio, dell’Apprendimento e del Deficit dell’attenzione ed iperattività. Il trattamento tempestivo può evitare, infatti, il decorso cronico ed invalidante della patologia. Oltre alla diagnosi precoce, è necessaria una presa in carico multidisciplinare da parte di servizi con competenze specifiche in grado di effettuare interventi mirati, complessi e coordinati che coinvolgono la famiglia ed i contesti di vita,  in un reale lavoro di rete mediante un’èquipe multidisciplinare composta da neuropsichiatra infantile, neuropsicologo dell’età evolutiva, terapista della neuropsicomotricità e logopedista.

Responsabile pubblicazione: